• 24 Maggio 2024 8:30

ESSEDI Hardware

Nato per informare. News, guide e recensioni hardware a 360°

Evga RTX 3080 XC3 ULTRA – Recensione

IMG20201121184844 scaled


Come promesso sulla pagina facebook ecco la recensione dell’altra scheda RTX 3080 in nostro possesso, la Evga RTX 3080 XC3 ULTRA (link).

Prima di recensire questa scheda, ci teniamo a precisare una cosa. Sappiamo che per il momento può dar fastidio vedere recensioni di questi prodotti introvabili, ma come già spiegato facciamo questo tipo di recensioni poiché un giorno saranno utili per scegliere quale custom acquistare tra le tante disponibili.

Quindi, dopo avervi chiesto umilmente scusa, andiamo a vedere come si comporta questa custom di Evga, non la più chiacchierata tra le custom disponibili (si fa per dire) sul mercato.

Evga RTX 3080 + gigabyte

Come per la Gigabyte vi diciamo subito le caratteristiche che la differenziano dalla founder: led ARGB, design a 3 ventole e una frequenza di clock più alta di base, precisamente 1755 MHZ invece di 1740 MHZ della Founder Edition. Il prezzo indicativo per questa scheda è all’incirca 820€, ma come sappiamo un prezzo reale in questo periodo non esiste.

Questa EVGA RTX 3080 è una delle custom più compatte. Le sue dimensioni infatti sono pari a  285mm x 111mm x 42mm e il design è da 2,2 slot, quindi davvero un ottima scelta se si ha un case di dimensioni ridotte, perché no, magari anche in un mini itx. Inoltre anche il peso è molto ridotto, e quindi si riesce ad installare tranquillamente senza un supporto per GPU.

Evga RTX 3080

Il design del dissipatore è semplice, con le sue 3 ventole da 80 mm. I dissipatori di calore della scheda convergono in un blocco di rame a contatto con la GPU stessa.

Per quanto riguarda la scocca del dissipatore anche qui come in gigabyte è in plastica, e sembra strano da dire ma come tipo di plastica questa di EVGA sembra più “cheap” rispetto alla Gigabyte già da noi testata.

Per quanto riguarda le uscite video troviamo tre DisplayPort 1.4a e una HDMI 2.1. Anche qui come in quasi tutte le RTX 3080, non è presente una porta Type C. Per quanto riguarda il retro della scheda troviamo un backplate davvero be fatto, con uno stile a nido d’ape.

Evga RTX 3080 backplate

Punto dolente delle EVGA, queste rifiniture rosse, che non hanno fatto impazzire in molti, soprattutto le “labbra” alla fine del dissipatore. EVGA ha comunque messo in commercio delle “labbra” di colore diverso, ed alcuni modelli prodotti recentemente sono arrivati già con questo dettaglio nero.

Evga RTX 3080 lips labbra
Fonte della foto pcworld.com link

Nella parte laterale troviamo una scritta led ARGB. Attenzione, non tutta la scritta laterale ha il led, soltanto il logo EVGA.

Evga RTX 3080 confronto gigabyte

Vi lasciamo ora una tabella riassuntiva di tutte le caratteristiche di questa scheda, quasi tutte in comune con quelle della scheda video founder.

ModelloGigabyte RTX 3080 Gaming OC
GpuGA102
Processo ProduttivoSamsung 8nm
Transistor
(miliardi)
28,3
Dimensione Die
(mm^2)
628,4
SM68
CUDA Core8704
Tensor Core272
RT Core68
Boost Clock1755
Velocità Memoria19
Quantità Memoria
(GB)
10
Bus320
ROPs96
Larghezza di banda
(GBps)
760
TDP (Watt)320
Dimensioni
(MM)
 285mm x 111mm x 42mm

Evga RTX 3080 XC3 ULTRA – Benchmark

E’ ora di vedere come si comporta questa EVGA RTX 3080 XC3 ULTRA nei test. Confronteremo questa scheda con altre due RTX 3080 che abbiamo potuto testare, esattamente la Gigabyte RTX 3080 VISION OC (link) e la Gigabyte RTX 3080 GAMING OC (link). Sono tutte schede video che come prezzo i listino prima del 2021 si aggiravano intorno ai 800/850€.

4c9b491f 6ccd 4b32 b21a 1e5b85903028
fonte hexus.net link

Le build con cui abbiamo provato queste schede sono identiche, unica differenza sta nella scheda madre, i test della EVGA RTX 3080 XC3 ultra e della VISION OC sono stati fatti su una scheda madre B550M mortar (link), mentre quelli della Gigabyte RTX 3080 Gaming OC sono stati fatti su una MSI B450M PRO VDH Max (link). Questo non influisce sui test di 3d mark, se non quello della CPU.

Troviamo a completare la build un processore Ryzen 5 3600 (link), e le più gettonate ram Crucial Ballistix 8x2gb da 3600mhz (link).

Passiamo subito a una tabella riassuntiva dei 3 giri di benchmark su Time Spy per queste 3 schede video RTX 3080:

EVGA RTX 3080 XC3 UltraGigabyte RTX 3080 Gaming OCGigabyte RTX 3080 Vision OC
Link Testlinklinklink
Temperatura media72 °65 °63 °
Clock Medio1.782 MHz1.873 MHz1.887 MHz
Clock
(più alto)
1.935 MHz 1.965 MHz1.950 MHz
Punteggio Totale144241479814623
Punteggio GPU171651762417683

Come possiamo vedere la EVGA RTX 3080 XC3 ULTRA è la peggiore tra le 3 custom di RTX 3080 provate. Questo è dovuto a due motivi: power limit più basso rispetto alle due Gigabyte, infatti non va mai oltre a un consumo di 330watt (contro i quasi 360 delle due Gigabyte) e le sue temperature più elevate di quasi 10 gradi rispetto le due Gigabyte.

Da segnalare che l’EVGA ha un PCB praticamente identico a quello delle Founder Edition, come analizzato dai nostri colleghi di Gamer Nexus (link), e per questo non è la più apprezzata fra l custom.

Oltre a questo problema sono stati segnalati consumi troppo elevati dalla PCIe (watt), portando al surriscaldamento della PCIe stessa, ma è un problema presente più che altro sulle più spinte FTW3.

Evga RTX 3080 XC3 ULTRA – Test in gaming

Come già visto nella recensione della Gigabyte, abbiamo deciso di provare queste schede su 5 giochi. Per ognuno abbiamo fatto test in 1080p, 1440p e 4k. Inoltre per quei giochi in cui è presente il ray tracing analizzeremo anche quel dato a tutte le risoluzioni. I giochi che abbiamo scelto sono:

  • Shadow of the Tomb Raider
  • Control
  • Gears 5
  • Assassin’s Creed Odyssey
  • Call of duty Warzone*

Premessa: per i giochi in cui era previsto il benchmark abbiamo utilizzato quei dati, per tutti quelli che non lo avevano abbiamo creato una nostra route e riprodotta con tutte e tre le schede video. L’AVG degli fps è stato preso utilizzando RivaTuner e il suo benchmark.

Per quanto riguarda la CPU in ogni test è stato utilizzato il PBO, quindi era la scheda madre a regolare voltaggi e frequenze.

In ogni test è stato usato il preset di default più alto, quindi senza modificare quei valori singoli che possono essere maxati ancora di più rispetto il preset.

Ricordiamo inoltre che la Vision OC e Gaming OC hanno praticamente lo stesso clock, ovvero 1800 MHZ, mentre la XC3 Ultra di base ha 1755 MHZ.

*Per quanto riguarda in particolare Call of duty Warzone, la route risulta davvero complessa visto la diversità che si può avere nella mappa Verdansk, quindi vogliamo precisare che la route è stata fatta nella zona della mappa “Downtown”.

Test in raster (FPS)

1080pShadow of the Tomb RaiderControlGears 5AC OdysseyWarzone
Gigabyte RTX 3080 Gaming OC189159119101158
Gigabyte RTX 3080 Vision OC188159118101159
EVGA RTX 3080 XC3 Ultra18615811798156
1440pShadow of the Tomb RaiderControlGears 5AC OdysseyWarzone
Gigabyte RTX 3080 Gaming OC14110910186128
Gigabyte RTX 3080 Vision OC14210910186127
EVGA RTX 3080 XC3 Ultra1401079985122
2160p 4kShadow of the Tomb RaiderControlGears 5AC OdysseyWarzone
Gigabyte RTX 3080 Gaming OC8857756596
Gigabyte RTX 3080 Vision OC8856746496
EVGA RTX 3080 XC3 Ultra8655716295

Test in ray tracing + dlss (FPS)

1440p RT + DLSSShadow of the Tomb RaiderControl
Gigabyte RTX 3080 Gaming OC8470
Gigabyte RTX 3080 Vision OC8370
EVGA RTX 3080 XC3 Ultra8169
2160p RT + DLSSShadow of the Tomb RaiderControl
Gigabyte RTX 3080 Gaming OC6661
Gigabyte RTX 3080 Vision OC6660
EVGA RTX 3080 XC3 Ultra6458

Analizzando questi test possiamo dire che le prestazioni fra le tre schede sono praticamente identiche. C’è quasi sempre uno scarto del 2/3% per quanto riguarda soprattutto la EVGA, visto che le due gigabyte sono praticamente le stesse, e quindi con prestazioni davvero simili.

Overclock e Undervolt

Per quanto riguarda overclock e undervolt per questa EVGA RTX 3080 XC3 ULTRA, abbiamo provato a fare dei test, ma non siamo stati molto fortunati con il silicio di questo esemplare.

Infatti, in undervolt era difficilmente stabile sotto i 950v e a frequenze più basse dello stock (1920mhz circa), senza quindi portare vantaggi in termini di temperatura e frequenza.

In overclock la situazione era ancora più difficile, visto il suo scarso power limit. Per questo abbiamo preferito non parlare più di tanto di questo, ma solo analizzarlo prima delle conclusioni.

Conclusioni

Siete alla ricerca di un Geforce RTX 3080 e avete un compromesso da rispettare per quanto riguarda le dimensioni? Beh, questa RTX 3080 fa al caso tuo, ma se cerchi prestazioni e temperature migliori di una founder edition, punta ad altre custom.

Siamo rimasti delusi da questa scheda, soprattutto per la fascia di prezzo che occupa (820€ al prezzo di listino, prezzi di Amazon). Secondo noi questa scheda non dovrebbe costare più della founder, visto lo stesso PCB, nonché le stesse prestazioni, senza nessun vantaggio ne in termini di frequenze, ne di temperature.

EVGA è sicuramente un punto di riferimento per quanto riguarda l’assistenza clienti, e normalmente è anche una delle migliori custom in tutte le fasce di prezzo. Purtroppo con questa serie XC3 avrà deluso molti sostenitori del brand.

Sappiamo che al momnto questa scheda non è disponibile, ma potete trovarla su amazon a questo link. Vi consigliamo di tenervi aggiornati sulle nostre recensioni, puoi vederle qui. Vi lascio inoltre anche il link alla recension della GIGABYTE RTX 3080 GAMING OC.

3 commenti su “Evga RTX 3080 XC3 ULTRA – Recensione”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *