• 24 Maggio 2024 9:05

ESSEDI Hardware

Nato per informare. News, guide e recensioni hardware a 360°

Blocco per il mining RTX 3060, confermato il bypass

RTX 3060 Ethereum 1 768x485 2

Vi abbiamo parlato già in un precedente articolo di come alcuni gruppi di Miners avevano effettuato una procedura di Bypass contro il blocco per il mining di Ethereum con le nuove schede video RTX 3060. E’ risaputo infatti che NVIDIA ha inserito un blocco per il mining nella sua nuova scheda, in maniera da renderle meno appetibile ai miners, e inoltre secondo NVIDIA affermava che questi blocchi sono inattaccabili.

Le segnalazioni del precedente articolo, nello specifico gli screenshot che sono circolati nei vari forum tecnologici e su Twitter, erano in realtà falsi visto che si stava minando criptovalute alternative. Quelle monete alternative utilizzano algoritmi diversi e il loro tasso di hash non è mai stato limitato da NVIDIA, anche perché meno profittevoli al momento.

Ad oggi però, secondo i nostri colleghi di Videocardz, sono già tre diverse fonti che affermano che il blocco per il mining è stato effettivamente violate, ma ancora senza riuscire a raddoppiare l’hash rate.

Una delle fonti è PC Watch che ha confermato oggi che i blocchi per il mining per Etherum sono state violate e la redazione di Videocardz ha parlato direttamente con loro per farsi confermare questa informazioni. PC Watch inoltre segnala che per aggirare il blocco non c’è bisogno di modifiche al driver o al BIOS, il che indica che il blocco sia stato aggirato direttamente sul software per il mining.

blocco per il mining rtx 3060 bypass
RTX 3060 ETH Mining – Fonte Videocardz, tramite PC Watch

Queste tesi vengono confermate da un messaggio su Github, proveniente dagli sviluppatori di Phoenix Miner che affermano che stanno lavorando a un grande aggiornamento per i kernel NVIDIA, che migliorano l’hash rate delle schede aggirando quindi il blocco stesso.

blocco per il mining rtx 3060 bypass etherum

Oltre a queste dichiarazioni, sono molti i post in rete (soprattutto su tweeter) in cui delle schede video RTX 3060 riescono a far girare l’algoritmo dell’Etherum senza problemi e senza prestazioni dimezzate, ma ovviamente non tutti confermati. In rete inoltre secondo alcuni tweet il blocco può essere in parte raggirato semplicemente utilizzato uno specifico driver NVIDIA WSL (470.05 BETA), ma anche queste dichiarazioni non sono state ancora confermate.

Blocco per il mining, c’era da aspettarselo…

Che dirvi ragazzi, non sono davvero buone notizie, un raggiro del blocco per il mining significa che queste schede inizieranno ad attirare i miners, e questo non fa bene alle disponibilità già inesistenti di queste schede. Non ci resta che attendere ulteriore conferme, ovviamente vi consigliamo di restare aggiornati tramite la nostra pagina facebook e la categoria sul sito dedicata.

2 commenti su “Blocco per il mining RTX 3060, confermato il bypass”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *